1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Prima Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: frontespizio del volume L’arte e le guerre dell’indipendenza e dell’unità d’Italia. Campagne del 1848-1849 dell’esercito sardo, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto, con testo del generale Severino Zanelli e riproduzioni in eliotipia di Pietro Carlevaris, edizione delle tavole del Grimaldi nel cinquantesimo anniversario della prima guerra di indipendenza, Torino, 1899.

Foto 2: “Carlo Alberto varca il Ticino al ponte di Gravellona (29 marzo 1848)”.

Foto 3: “Combattimento di Goito (18 aprile 1848)”.

Foto 4: “Battaglia di Pastrengo (30 aprile 1848)”.

Foto 5: “Il soldato Perrier della brigata Savoia (30 aprile 1848)”.

Foto 6: “Battaglia di Santa Lucia (6 maggio 1848)”.


[Torna indietro]

1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Seconda Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: “Il tenente Varenzano nel combattimento di Santa Lucia (6 maggio 1848)”.

Foto 2: “Il marchese Del Carretto a Santa Lucia (6 maggio 1848)”.

Foto 3: “Il furiere Bonifacio alla battaglia di Santa Lucia (6 maggio 1848)”.

Foto 4: “Combattimento di Calmasino (29 maggio 1848)”.

Foto 5: “Assedio e resa di Peschiera (30 maggio 1848)”.

Foto 6: “Battaglia di Goito (30 maggio 1848)”.


[Torna indietro]

1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Terza Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: “Il luogotenente cavaliere Riccardi a Goito (30 maggio 1848)”.

Foto 2: “Il soldato Re al blocco di Mantova (13 luglio 1848)”.

Foto 3: “Il brigadiere Fiora del reggimento Novara Cavalleria (18 luglio 1848)”.

Foto 4: “Combattimento di Governolo (18 luglio 1848)”

Foto 5: “Il conte Rodolfo di Gattinara a Governolo (18 luglio 1848)”.

Foto 6: “Combattimenti della Corona e di Rivoli (22 luglio 1848)”.


[Torna indietro]

1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Quarta Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: “Combattimento di Rivoli (22 luglio 1848)”.

Foto 2: “Gli artiglieri Barrot e Saunier a Rivoli (22 luglio 1848)”

Foto 3: “I bersaglieri e il capitano Prola a Rivoli (22 luglio 1848)”.

Foto 4: “Attacco di Staffalo (24 luglio 1848)”.

Foto 5: “Attacco di Sommacampagna (24 luglio 1848)”.

Foto 6: “Il capitano Garrucciù (24 luglio 1848)”.


[Torna indietro]

1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Quinta Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: “Il brigadiere Prato nei dintorni di Sommacampagna (24 luglio 1848)”.

Foto 2: “Il sottotenente Gottero e il brigadiere Gastoldi a Valeggio (25 luglio 1848)”.

Foto 3: “Il soldato Castellaro fra Valeggio e Goito (27 luglio 1848)”.

Foto 4: “Attacco notturno e presa di Volta Mantovana (26 luglio 1848)”.

Foto 5: “Combattimento di cavalleria sotto Volta Mantovaba (27 luglio 1848)”.

Foto 6: “Il brigadiere Cignetti nel combattimento di Volta Mantovana (27 luglio 1848)”.


[Torna indietro]

1  2  3  4  5  6  
Selezione Immagini - Sesta Parte

Si riproducono alcune delle immagini del libro La prima guerra dell’indipendenza italiana, 1848-1849, a cura di Massimo Zanca, con la collaborazione di Giada Reggiani e Franco Prospero, contenente le tavole dell’Album sulle campagne d’indipendenza del conte Stanislao Grimaldi del Poggetto (prima edizione 1853), Mantova, Editoriale Sometti, 2008.

 

Foto 1: “Combattimenti della Sforzesca e di Mortara (21 marzo 1849)”.

Foto 2: “Il cavaliere Galli ed il bersagliere Mathieu alla Sforzesca (21 marzo 1849)”.

Foto 3: “Il soldato Chiaffredo Picciotto della brigata Pinerolo (23 marzo 1849)”.

Foto 4: “Il soldato Giovanni Borello del 13° brigata Pinerolo (23 marzo 1849)”.

Foto 5: “Il soldato Erminio Forni di Parma (23 marzo 1849)”.

Foto 6: “Gli ufficiali della brigata Savona sulle alture della Bicocca (23 marzo 1849)”. “Nelle fasi finali della battaglia di Novara, ecco un episodio che ricorda da vicino l’estremo sacrificio della Vecchia Guardia a Waterloo: gli ufficiali superstiti della brigata Savona, attorno alla posizione della Bicocca, raccolgono i fucili dei morti e dei feriti e sparano le ultime cartucce ancora disponibili contro un nemico che ormai ha già conquistato la vittoria. Scrive in proposito lo stesso Grimaldi a chiusura della sua opera: ‘Gli ultimi proiettili sparati a Waterloo dalla Vecchia Guardia erano i rantoli dell’aquila che muore; quelli che alla Bicocca sparano gli ufficiali superstiti della brigata Savona, con i fucili raccolti sul terreno cosparso di morti, sono il preludio di un riscatto che non si farà attendere. L’espressione degli ufficiali piemontesi non ha la disperazione che rendeva tetri i granatieri della Guardia intorno all’Imperatore ma è solo di dolore, del rassegnato dolore di chi ha fede nella riscossa’ ” (dalla scheda esplicativa di Massimo Zanca e Giada Reggiani che accompagna quest’ultima tavola dell’Album).


[Torna indietro]